Dal 21 al 24 ottobre si terrà a Düsseldorf il Glasstec 2014, la Fiera internazionale specializzata per l’industria del vetro. A partecipare all’evento sarà la società chimica Cabro, impegnata da quasi trent’anni nella produzione,trasformazione e recupero di materiali preziosi. «Quest’anno– spiega Alessio Brogi, titolare dell’impresa – presenteremo in anteprima le due novità della Cabro: i nano-materiali a base di metalli preziosi e i prodotti a base Grafene di Nanesa.Tra i nanomateriali, spiccheranno i fluorescenti per l’anticontraffazione. Si tratta di un sistema di prodotti costituiti da oro nano strutturato, perfettamente invisibili e trasparenti alla luce del sole; la loro capacità di fluorescere si manifesta solo in particolari condizioni di eccitazione a determinate lunghezze d’onda, producendo colori e frequenze uniche, difficili da imitare.Punto forte di questi prodotti è il fatto che le loro caratteristiche di fluorescenza sono verificabili con un semplice apparecchio portatile. Con questa innovazione intendiamo garantire un alto grado di sicurezza, riservatezza e personalizzazione,poiché è possibile modulare l’emissione della luce utilizzando un codice colori controllato e unico che identifica il prodotto in modo univoco. I fluorofori, usati come pigmenti da aggiungere a matrici di differente natura, possono essere sfruttati per una vastissima gamma di applicazioni, dal settore della moda al biomedicale, dal farmaceutico al cosmetico, dall’ottica alle arti decorative, dal controllo qualità all’anticontraffazione,fino ad arrivare alla tracciabilità dei prodotti». Il Grafene, detto anche “materiale delle meraviglie”,invece, è costituito da uno strato monoatomico di atomi di carboniocollocati su una struttura a nido d’ape. «Il Grafene –chiarisce Alessio Brogi – è stato scoperto una decina di annifa ed è destinato a rivoluzionare la fisica, l’elettronica, la meccanica,l’ottica e innumerevoli altri settori d’applicazione. A produrlo in differenti tipologie è la Nanesa».Oltre alle novità appena descritte, nello stand che Cabro allestirà al Glasstec 2014 sarà possibile trovare gli articoli di tutte le società facenti parte del gruppo. «La Cabro sarà presente con la linea Sali, prodotti chimici e specialities a base di metalli preziosi. È una linea che racchiude una vasta gamma di articoli per la galvanica, la catalisi, l’industria farmaceutica, l’industria del vetro e degli occhiali. In determinati settori industriali e professionali vengono richiesti elevati standard di purezza, elementi base per garantire qualità, tecnologia, sicurezza ed eccellenza, ragion per cui i nostri prodotti vantano standard di purezza massimi. L’altra linea firmata Cabro sarà la Oro Liquido, con un portfolio di articoli a base oro, argento, platino e lustri nelle versioni liquido, pasta e termoplastico, destinate alle decorazioni serigrafiche e a pennello per vetro e ceramica». Ai prodotti appena descritti si aggiungeranno quelli della linea Colori e Prodotti decorativi della Rüger & Günzel Gmbh. «Questa linea – continua ancora Alessio Brogi – comprende oltre 3 mila gradazioni di tinte ad alta qualità per vetro piano, cavo, farmaceutico, stoviglieria, ceramica, porcellana, bone china, piastrelle e sanitari. E ancora per manufatti con temperature di cottura dai 500 ai mille gradi per applicazione a pennello, serigrafia diretta, colori sopra smalto,medium e diluenti. Un patrimonio davvero considerevole e sempre molto apprezzato dalla clientela. Infine, proporremo anche i prodotti firmati Nanesa, tra cui spiccano paste, inchiostri e fiocchi conduttivi a base argento e ideali per applicazioni serigrafiche su vetro nel settore automotive o per applicazioni quali inchiostro per thick film e thick film polimerici,Rfid, vernici spray e adesivi conduttivi». Punto di forza dellaCabro è la realizzazione di prodotti su misura del cliente. «Assieme al committente studiamo le nanoparticelle più idonee in base alle tecnologie di lavorazione impiegate, alle applicazioni a cui saranno destinate e alle proprietà specifiche finali dei manufatti che le conterranno»..•

Articolo